Poiché esistono tante figure professionali che curano il mal di schiena (fisioterapista, osteopata, chiropratico, massaggiatore, agopuntore, etc.), in base a quale criteri un paziente dovrebbe scegliere a quale professionista rivolgersi?

Introduzione

Testo dell'introduzione

“Tutte le figure professionali possono essere utili”

“Faccio una premessa: penso che è una fortuna vedere tante figure. Penso che in generale queste diverse figure professionali possano rispondere a diversi tipi di pazienti.
Altra cosa: siamo in un mondo dove l’informazione circola e non è sorprendente vedere per esempio Fisioterapisti utilizzare tecniche di ispirazione osteopatica, Chiropratica o della Medicina Tradizionale Cinese. C’è un’interazione della conoscenza.
Ognuna di queste figure professionali quindi, può avere risultati nel campo osteo-mio-articolare.
In generale:
● Il fisioterapista se occupa di riabilitazione attraverso esercizi terapeutici e apparecchiature elettroniche.
● Il massaggiatore, attraverso il massaggio si occupa di benessere: linfo-drenaggio, miglioramento della circolazione, tensioni muscolari.
● L’agopuntore si occupa dell’aspetto energetico secondo le leggi della Medicina Tradizionale Cinese
● L’osteopata alla ricerca dell’eziologia del problema con una visione globale dell’individuo.”

“Alcuni risolvono il dolore acuto, altri la causa”

“Dipende. Se chi ha il mal di schiena è interessato a risolvere solo la fase acuta o se desidera anche lavorare sulle cause e sull'eventuale prevenzione. In questo secondo caso suggerisco oltre ad una figura sanitaria come fisioterapisti o medici specialisti, anche posturologi, agopuntori o Tuinaisti (massaggio cinese se si ha paura dell'ago).”

“Dopo una settimana è bene consultare un fisioterapista.”

“Nella maggior parte dei casi il mal di schiena si risolve senza specifici interventi nel giro di qualche giorno. Nel caso dovesse prolungarsi per una settimana o più, il primo passaggio ragionevole è di andare da un fisioterapista che oltre ad organizzare un programma di esercizi specifici, probabilmente, ha anche le competenze acquisite in corsi di formazione per usare tecniche di massaggio o di osteopatia.

L’agopuntura la riserverei in ultima battuta, come tentativo, per i casi che non trovano una soluzione.”

“Mi rivolgerei ad un fisioterapista esperto di dolore mio-fasciale”

“In Italia, secondo una recente disposizione del ministero della sanità, i trattamenti osteopatici possono essere eseguiti solo da fisioterapisti e da medici.
I massaggiatori non possono eseguire trattamenti terapeutici, mentre che sono certificati massofisioterapisti si.
Per il mal di schiena ritengo che la figura più indicata sia il fisioterapista, in quanto ha fatto un percorso formativo specifico ed è un professionista qualificato che conosce molto bene il dolore miofasciale ed in particolar modo i trigger points. Le altre figure professionali non sono comunque da escludere completamente e possono rivelarsi utili in molte situazioni.”

“Non è importante da chi andare, ma quello che ci propone”

“Il mio suggerimento è quello di scegliere sempre partendo dalla fiducia e dalla correttezza dei professionisti in questione e non dai titoli accademici conseguiti.
Nello scegliere è giusto valutare cosa viene proposto e quanto questo sia a vantaggio del paziente e non dell’operatore. Non mi piacciono le proposte di cicli di trattamenti o manipolazioni.
Preferisco nettamente la spiegazione, tappa per tappa, di un percorso da fare insieme all’operatore che mi renda indipendente nel tempo, salvo periodici controlli.”

“Prima cosa, andare dal medico”

“Penso che sia il medico personale, che, dopo una opportuna visita, debba indicare quale figura professionale sia più indicata per risolvere ciascun tipo di problematica.”

“Va valutato caso per caso”

“Consigli pratici - Rivolgiti a:
- Un Massaggiatore Medico se senti la muscolatura della schiena tesa e dolente, (un buon lavoro sulla muscolatura può portare benefici anche ad articolazioni/ossa e molto spesso viene trascurato)
- Un Fisioterapista se devi recuperare da un trauma o da un intervento e ti serve appunto ri-abilitarti
- Un Osteopata nel caso tu desideri un professionista che possa valutare anche aspetti più fini e problematiche riconducibili ad organi interni, ma non solo
- Un Chiropratico in caso di traumi recenti, vedi colpo di frusta, incidenti, ecc.
- Un Agopuntore nel caso in cui vuoi valutare tecniche alternative (che si basano su meridiani energetici o punti riflessi), quando l’utilizzo di altre terapie ed approcci non risultano essere efficaci.”

“Come prima cosa, rivolgiti ad un chiropratico”

“A mio avviso, la figura di riferimento per i problemi di schiena che necessitano di un trattamento manuale dovrebbe essere il chiropratico, che per la legislazione svizzera, è parificato al medico di base, al veterinario, al dentista e al farmacista. In particolare, suggerisco di prendere in considerazione questi tre professionisti:
1) Il Chiropratico è un professionista della salute che può essere consultato direttamente senza il bisogno di alcuna prescrizione.
Svolge: ● anamnesi ● esami clinici e fisici● diagnosi e, ove necessario, un ● piano di trattamento.
Rilascia:● ricette, ● certificati medici (per il lavoro, militare e protezione civile), ● richieste di esami radiologici o di medicina nucleare ed ● eventuali le analisi di laboratorio.

2) L’Osteopata rimane l'alternativa principale al chiropratico per i problemi all’apparato locomotore. Personalmente mi avvalgo di questo tipo di professionista soprattutto per dolori che possono avere origine/causa:
a) a livello di organi interni (ad es: il fegato può dare un dolore riferito alla spalla destra, lo stomaco a quella sinistra)
b) a livello delle strutture ossee e membranose della testa.
o per avere consigli e suggerimenti relativi all’utilizzo di terapie cranio-sacrali (bacino).

3) L’Agopuntore può essere utile in molte situazioni, soprattutto per i dolori di origine muscolo scheletrica (xxxx, xxxx, xxxx), anche se la sua efficacia può essere meno specifica di altre soluzioni.

Informazioni Utili

I pareri degli esperti che ho presentato in questa guida rappresentano per lo più figure professionale come il fisioterapista e il massaggiatore che lavorano direttamente (con le loro mani) sui pazienti che soffrono di mal di schiena.
Ci sono comunque altre figure mediche che possono essere di grande aiuto nella valutazione del mal di schiena, soprattutto quando questo non si risolve velocemente o tende a ripresentarsi spesso.
In questi casi potrebbero essere intelligente prendere in seria considerazione l’avvalersi del parere di un:
● reumatologo ● fisiatra● neurochirurgo (di aiuto solo su indicazione medica).
E’ inoltre utile sapere che per coloro che risiedono in Svizzera le prestazioni dei:
● chiropratici ● agopuntori (se medici)
sono rimborsate direttamente dalla cassa malati base.
Per quanto riguarda le prestazioni offerte da:
● osteopati ● massaggiatori medicali ● agopuntori (non medici) ● sono rimborsate invece dalla cassa malati complementare e non necessitano di una visita medica prima.
N.B.: I trattamenti effettuati da un fisioterapista sono rimborsati dalla cassa malati base ma è necessaria una prescrizione medica per ottenere il rimborso.

  • Illustration

    “Personalmente, penso che la collaborazione tra varie figure professionali, come quelle presentate in questa guida di esperti, sia la soluzione ideale nella gestione del mal di schiena.Potrebbe benissimo essere che dopo che un chiropratico ha lavorato sulla componente articolare del mal di schiena, il paziente possa essere preso in carico da un massaggiatore per trattare eventuali tensioni muscolari. Oppure potrebbe essere che l’opera terapeutica svolta da un osteopata sia completata da un fisioterapista che si occupa specificamente di rieducazione a taluni movimenti e/o al rinforzo muscolare.”
    Dr. Davide TieppoOsteopata / Fisioterapia